SPEDIZIONE SEMPRE GRATUITA, ORDINE MINIMO 300€ + IVA

Tè o caffè: quale scegliere? Differenze e benefici per la salute

08 aprile 2021

Tè o caffè: quale scegliere? Differenze e benefici per la salute

Tè o caffe? Dalla parte di quale bevanda ti senti più “schierato”? Se per te l’una o l’altra sono indifferenti e non ti sei mai soffermato sui benefici di ognuna, questo approfondimento potrebbe interessarti. Non vogliamo creare due tifoserie avversarie ma, semplicemente, tracciare i benefici di queste due bevande che si assomigliano ma che, al tempo stesso, contengono proprietà nutritive molto differenti tra loro. Magari al mattino le bevi entrambe per fare il pieno di energia…oppure fai parte di quel nutrito gruppo di persone che adora prendere il tè durante i freddi pomeriggi di inverno. Qualunque sia la tua scelta devi sapere che oltre al gusto personale sia il tè che il caffè possono giovare alla tua salute in modi molto differenti e qui oggi vedremo come.

Qualche cenno sulle due bevande

Ciò che accomuna il tè ed il caffè è la caffeina, contenuta in quantità differenti a seconda di qualità, infusione, estrazione, quantità dell’acqua utilizzata per la preparazione ecc… Solo che mentre il tè viene ricondotto all’Oriente nell’immaginario collettivo, il caffè viene spesso incamerato tra le tradizioni italiane anche se non siamo stati noi ad inventarlo. Sta di fatto che le persone più attente alla salute prediligono il tè mentre il caffè è una bevanda per tutti…o quasi.

Difatti c’è anche chi, per scelta, rifiuta l’offerta di un buon caffè con le sacrileghe parole “no, grazie. Io non lo bevo”. Tutta colpa della caffeina che, secondo la maggior parte delle persone, sia contenuta in quantità maggiori nel caffè. Il tè, invece, viene bevuto anche prima di andare a dormire senza troppe preoccupazioni per le sue proprietà energizzanti. Per la precisione in molti hanno scoperto l’esistenza di caffeina nel tè e, quindi, sono nate le varianti deteinate e le tisane e gli infusi sono diventati una bevanda trendy irrinunciabile.

Caffeina nel tè e nel caffè

Se è vero che la caffeina genera insonnia, emicrania, nausea e disturbi gastrici è vero anche che il tè è una rinomata bevanda curativa orientale, adatta a distendere i muscoli contratti e a lenire dolori e sofferenze. Nonostante questo anche il tè contiene caffeina, una sostanza in grado di bloccare il neurotrasmettitore del rilassamento e attivare processi metabolici come la lipolisi o a livello biliare. È vero, il tè contiene meno caffeina del caffè ma questo non è sempre vero.

Se prendi un tè non in busta, per esempio, questo potrebbe contenere più caffeina del caffè perché non filtrato. Al contrario un tè in cialda o in bustina né contiene meno per via del tipo di preparazione che lo porta dalla piantagione al supermercato. In genere il tè è preparato a basse temperature e questo processo fa si che non tutta la caffeina possa essere estratta dalle foglie ma, al tempo stesso, il caffè viene preparato con il chicco intero, altra caratteristica che preserva maggiori quantità di caffeina.

Alcuni caffè tostati più scuri possono contenere livelli più elevati di caffeina. I veri tè, come il tè nero e il tè verde, contengono quantità variabili di caffeina. Come regola generale, i tè più forti contengono da 70 a 90 milligrammi di caffeina. Il tè nero e il tè verde matcha tendono ad essere i tè più forti. Alcuni tè, come le tisane, non contengono caffeina.

Le proprietà e i benefici

Infine c’è da considerare che una gran varietà di tè contengono l’amminoacido della l-teanina, una sostanza che aiuta a diminuire l’assorbimento della caffeina nel sangue, diminuendo il nervosismo a cui numerose persone sono soggette.

Per tornare alla nostra domanda iniziale, quindi, è meglio il tè o il caffe? Nessuno dei due o meglio, entrambi. Il caffè è ideale al mattino per il maggior quantitativo di caffeina mentre il tè è una bevanda ideale per chi è solito bere poca acqua o per chi vuole rilassarsi con un abbraccio caldo e durevole.

Il caffè è un alleato delle malattie come il diabete di tipo 2, ma è anche un amico di chi è a dieta e di chi al mattino non ne vuole sapere di separarsi dal letto. Inoltre aumenta l’adrenalina nel sangue, fornendo quantitativi di energia maggiori e tempi di risposta più rapidi, soprattutto durante l’attività fisica. All’interno di una tazzina di caffè troverai sempre una buona quantità di vitamina B oltre a micro-nutrienti benefici come potassio e manganese.

Ecco perché non c’è bisogno di scegliere

Il tè invece è un alleato delle nostre cellule dal momento che le preserva dal rischio del cancro e dai danno ossidativi causati dai radicali liberi. Una tazza di tè, infatti, è ricca di sostanze anti-ossidanti che rigenerano il tessuto cellulare e ci preservano dall’invecchiamento.

Per quel che riguarda il peso, invece, possiamo dire che il caffè aiuta a ridurre il senso di fame mentre il tè accelera il metabolismo. Quattro tazze di tè al giorno, secondo alcuni studi, potrebbero addirittura far perdere vistosi centimetri sui fianchi. Il tè è anche una protezione importante per il nostro cervello, specialmente il tè verde.

In conclusione possiamo dire che il tè ed il caffè siano entrambi nostri alleati che possono convivere serenamente nella nostra nutrizione. Il trucco, ovviamente, è sempre quello di non esagerare e di rispettare le dosi raccomandate per via della presenza della caffeina.